Ir para o conteúdo
ou

 Voltar a Na mídia
Tela cheia Sugerir um artigo

L’idea del Wiki Works

24 de Outubro de 2014, 8:40 , por Ana Célia Costa - 1Um comentário | Ninguém está seguindo este artigo ainda.
Visualizado 68 vezes

Co-partecipazione nella raccolta dei data. E’ il tormentone del momento. Da un lato, infatti, gli utenti vogliono avere maggior controllo sulla loro privacy, dall’altro aziende, a volte in modo onesto e trasparente, a volte con qualche sotterfugio, stanno cercando di soddisfare questa necessità. Cosa succede però se per raggruppare una serie di informazioni nell’ambito di ricerche sociali a fare le domande fossero gli stessi intervistati? E’ il concetto che sta alla base di All Our ideas (allouideas.org), un progetto di ricerca che mira a sviluppare un nuovo modo  di mettere insieme dati sociali, combinando metodi quantitativi e qualitativi: dal sondaggio, ai focus group a interviste. 

Alle domande a risposta multipla si affianca la possibilità per gli intervistati  di fare loro stessi delle domande e  proporre risposte alternative.  L’idea é stata costruita e sviluppata da due professori Matthew Salganik, della Princeton University e Karen Levy della New York University che hanno avviato una ricerca e creato un software open source, finanziato da Google, dalla National Science Foundation, e dal Centro per l’Information Technology Policy di Princeton. L’obiettivo é quello di definire modalità originali di collezione di dati ispirati da Wikipedia. “Il sistema – dicono i due professori -  é in continua evoluzione poiche’ guidato e retto da contributi da parte degli intervistati.”

Il meccanismo di raccolta é stato, di conseguenza, chiamato “wiki survey”.  Il processo funziona in modo molto semplice. Per ogni domanda a ogni utente vengono proposte due risposte. Se però le opzioni non convincono l’intervistato può aggiungere la sua soluzione.  A mano a mano che si progredisce nel questionario, quindi, le scelte aumentano.  Nella sezione “Try a wiki survey” (prova un sondaggio wiki), alla domanda “Quale sarebbe una buona idea per rendere New York una città più verde?”, la scelta ricade su due opzioni stabilite, cioé creare un book club con letture sulla sostenibilità oppure ristabilire gli standard di efficienza energetica. Se le due alternative non sono soddisfacenti, in una finestra apposita i newyorkers possono aggiungere il proprio pensiero. 

Secondo Salganik e Levy tale formato permette ai partecipanti di rispondere al maggior numero di alternative e permette loro di contribuire con nuovi elementi ogni volta che lo desiderano. Il processo, quindi, é altamente collaborativo. Oltre a provare un sondaggio, é anche possibile crearne uno. Dal 2010, il portale ha ospitato circa 5.000 wiki survey che hanno incluso 200.000 voci e 5 milioni di risposte.

L’ufficio del Presidente del Brasile, per esempio, ha utilizzato il software “wiki” per sollecitare risposte e proposte sullo sviluppo e le applicazioni dell’utilizzo di Internet in un mercato globale attraverso la piattaforma participa.br. Il progetto è stato portato avanti fino alla riunione NETmundal, una conferenza che si e’ tenuta a San Paolo alla fine di aprile dedicata al futuro di Internet. L’ultizzo di All our ideas ha aperto e reso molto più democratico l’intervento da parte degli utenti sul destino del web.  Il progetto ha ricevuto 281.529 voti e 295 proposte e i risultati delle valutazioni sono stati presentati subito all’inzio della conferenza. 

Il nuovo approccio al classico sondaggio messo sul mercato da All our ideas sembra essere interessante perché permette la raccolta di dati che sarebbero difficile da ottenere con altri metodi:  chiama, infatti, in causa direttamente i cittandini e li rende più partecipi e consapevoli di come vengono usati le loro informazioni personali, li stimolano alla creatività e a una diretta partecipazione su tematiche che li riguardano da vicino. 

Fonte: http://nova.ilsole24ore.com/ 


Categorias

Governo e Política
Tags deste artigo: participa.br participação social no brasil #participabr

1Um comentário

Enviar um comentário

Os campos são obrigatórios.

Se você é um usuário registrado, pode se identificar e ser reconhecido automaticamente.